Ricette della tradizione: vin brulè - TUTTI PER UNO CIBO PER TUTTI

Vai ai contenuti

Menu principale:

Ricette della tradizione: vin brulè

Imparando dalle tradizioni > Ricette della tradizione > Bevande e liquori

VIN BRULÈ
(Vì brülè)


Ingredienti

1 l di vino rosso corposo
150 g di zucchero
12 chiodi di garofano
1 stecca di cannella
scorza di limone

Preparazione

versate il vino rosso in una pentola e cuocetelo a fuoco basso fino a portarlo ad ebollizione. Aggiungete la cannella, i chiodi di garofano e la scorza di limone, tagliata sottile. Sempre tenendo il fuoco basso, unite poco alla volta lo zucchero, mescolando per farlo sciogliere bene. Portate a bollore e tenete in temperatura per circa 10 minuti, prima di passare al colino.
Servite il vino fumante ed eventualmente flambatelo.

Curiosità

L’idea, ovvero la ricetta originale, è nata nell’antichità. Questa bevanda calda venne chiamata “Conditum Paradoxum”. Si tratta di un antico vino speziato romano che veniva cotto con miele, pepe, zafferano, noccioli di dattero arrostiti, erbe aromatiche e varie spezie.
Esistono varie ricette per il vin brulè, anche  con il vino bianco. Un buon vin brulé contiene un tasso alcolico minimo del 7%. Chiaramente, da un vino di bassa qualità non deriverà un buon vin brulè e quindi consigliamo di usare sempre un vino di buona qualità.
Una versione è stata studiata anche per i bambini: si tratta di un vin brulè che non contiene alcool e viene fatto dal succo di mele riscaldato con cannella, limone e chiodi di garofano.

Ricette della tradizione - vin brulè
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu