Piante aromatiche - TUTTI PER UNO CIBO PER TUTTI

Vai ai contenuti

Menu principale:

Piante aromatiche

L'orto sul balcone > Piante aromatiche

Le piante aromatiche in cucina

Il termine pianta aromatica indica piante contenenti sostanze di odore gradevole (aromi), ricche di oli essenziali.
Molte piante aromatiche hanno anche proprietà medicinali e officinali (come ad esempio la menta), ma vengono generalmente utilizzate:

  • In cucina: come spezie per insaporire i cibi, o prolungare la conservabilità di alcune pietanze;

  • In erboristeria: fresche o più frequentemente essiccate per la preparazione di infusi o bevande dissetanti;

  • Industrialmente: per la preparazione di liquori o amari;

  • In profumeria: per la preparazione artigianale di profumi, pomate e creme;

  • Nelle industrie chimiche: per l'estrazione delle essenze destinate alle industrie alimentari, cosmetiche e farmaceutiche (sempre di più sostituite dagli aromi di sintesi, meno costosi e con caratteristiche costanti).


Molte piante aromatiche vengono utilizzare per creare il "Mazzetto di odori" composto da erbe aromatiche varie, legate assieme, ( talvolta avvolte in un panno) che viene aggiunto agli alimenti in cottura per conferire sapore ed odore.
Il mazzetto così preparato, al termine della cottura, è facilmente asportabile.

Tutti gli aromi sono molto utili nella cucina per insaporire i piatti permettendo cosi di dare sapore utilizzando poco sale e creare piatti dal basso contenuto calorico, per questo motvo sono molto apprezzate nelle diete.
Come tutte le piante aromatiche devono, comunque, essere utilizzate con cura poichè ad alti dosaggi possono essere velenose.

Alcune di esse, di facile coltivazione in vaso, possono essere coltivate su balconi e davanzali e, oltre ad allontanare gli insetti, ci forniranno gli ingredienti essenziali per una cucina saporita.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu