Il progetto - TUTTI PER UNO CIBO PER TUTTI

Vai ai contenuti

Menu principale:

Il progetto

Il progetto “Tutti per uno, cibo per tutti” nasce da un’idea elaborata dagli studenti dell’Istituto Professionale Statale per i Servizi Alberghieri e della Ristorazione di San Pellegrino Terme (BG) all’approssimarsi dell’evento di  EXPO Milano 2015.  Il tema di Expo: “Nutrire il pianeta, energia per la vita” ha stimolato curiosità, desiderio di approfondimento delle conoscenze e voglia di intraprendere e mettere in atto iniziative concrete. Fra le proposte emerse si è scelto di portare avanti questo progetto (classe proponente 4^B a.s. 2013/2014 settore enogastronomia) che, ponendosi come finalità principale la lotta allo spreco alimentare, coniuga obiettivi di approfondimento delle conoscenze e di educazione al risparmio alimentare con obiettivi di solidarietà e di predisposizione di strumenti utili ad aiutare persone in difficoltà. Le tematiche trattate sono: “Abbondanza e privazione: il paradosso del contemporaneo” (ambito: Cooperazione e sviluppo alimentare) e “Il gusto è conoscenza” (ambiti: Educazione alimentare; Cibo e cultura).
Protagonisti nella realizzazione del progetto sono le classi terze, quarte e quinte a.s. 2013/2014 e 2014/2015 dell’IPSSAR di S. Pellegrino Terme; le attività di formazione ed educazione alimentare verranno rivolte anche agli alunni degli Istituti Comprensivi che hanno dato la loro disponibilità all’attuazione del progetto; tali Istituti sono: I.C. San Giovanni Bianco, I.C. Valnegra, I.C. Valle Serina e I.C. Brembilla. Molte sono le collaborazioni ottenute sul territorio: il progetto ha ottenuto il patrocinio della Comunità Montana Valle Brembana, comunità della quale fa parte anche il Comune di San Pellegrino Terme. Inoltre appoggiano il progetto: Caritas (Centro di Primo Ascolto di Zogno), Associazione Fiera San Matteo di Branzi, Associazione Temporanea d’Impresa “I Formaggi Principi delle Orobie", Associazioni di Categoria dei Ristoratori e Albergatori, Coop Lombardia, Centro Commerciale di Curno con Auchan e Banco di Solidarietà Onlus di Bergamo.
La realizzazione del presente sito web è stato lo strumento scelto per dare visibilità ai dati, alle informazioni raccolte ed elaborate, alle attività dimostrative effettuate e, soprattutto, per consentire, attraverso un servizio mail di collegamento con Caritas, di segnalare scorte alimentari non scadute da donare, favorendone così la creazione di una rete di raccolta continua e permanente attraverso l’azione delle associazioni di volontari. Il progetto ha previsto, inoltre, la realizzazione a scuola di collette alimentari gestite dagli alunni del triennio in collaborazione con il Banco di Solidarietà Onlus di Bergamo e la partecipazione degli studenti maggiorenni alle collette che il Banco realizzerà presso l'ipermercato COOP sito all'interno del centro commerciale "il Continente" di Mapello.
Il nome scelto per questo progetto riassume efficacemente i concetti di solidarietà e di collaborazione: la sua realizzazione sarebbe risultata impossibile se non attraverso un’intensa interazione tra le varie componenti. L’ambito di azione è, per ora, limitato al territorio della bergamasca ed, in particolare della Valle Brembana, ma gli strumenti utilizzati e le modalità di attuazione possono essere facilmente riprodotti per perseguire obiettivi simili in altri ambiti territoriali.
Un ringraziamento particolare a tutti coloro che hanno creduto in questo progetto, che ci hanno lavorato e che ancora continueranno a lavorarci……



 
Torna ai contenuti | Torna al menu