I rimedi della nonna - TUTTI PER UNO CIBO PER TUTTI

Vai ai contenuti

Menu principale:

I rimedi della nonna

Imparando dalle tradizioni

“I RIMEDI DELLA NONNA”
l’arte del riutilizzo degli avanzi e delle cure naturali



Non tutti sanno che ci sono diversi modi per riutilizzare gli avanzi di cibo e di alimenti che normalmente vengono scartati e, non è detto, che il loro riciclo avvenga necessariamente a tavola……………….

RIUTILIZZO DEGLI AVANZI ALIMENTARI PER FINI NON GASTRONOMICI


Buccia della banana (interno):
da utilizzare per lievi scottature, come sbiancante per denti, diminuire la diffusione dell’acne, ridurre la comparsa di rughe ed infine per curare le verruche; può servire anche per smacchiare e pulire pellami;

Resti di caffè e tè:
per concimare le piante; dopo aver sorseggiato un buon tè, la bustine utilizzate possono essere adoperate per lucidare mobili di legno scuro. Il tannino presente nella bevanda ridarà brillantezza e intensità al colore: basterà inserire le bustine usate in uno spruzzino, aggiungere acqua e lucidare con un panno morbido la superfice del mobile scelto;

Acqua delle verdure: per concimare le piante;

Cetrioli: per dar conforto agli occhi;

Bianco dell’uovo:
da sbattere a neve per poi metterlo su lesioni cutanee per alleviare il dolore;

Foglia del cavolo:
da applicare localmente contro le infiammazioni, ma anche per l’artrosi;

Lisciva di Cenere:
ha un potere molto sgrassante e si può utilizzare oltre che per fare il bucato per pulire superfici unte, pavimenti e anche i piatti;

Il caffè può essere riutilizzato:

  • Come repellente per gli insetti: mettere il caffè in un piccolo contenitore lasciandolo aperto, così che le formiche, entrando, vengono annientate. Potete anche spargerne un pochino sui punti di passaggio, in modo da tenerle lontane. Una soluzione utile anche per respingere quegli insetti, come chiocciole o lumache, che vanno a rovinare il vostro giardino.

  • Come fertilizzante: grazie alle loro doti nutritive i fondi di caffè rappresentano un ottimo fertilizzante per le vostre piante. Basta aggiungerne una parte all'interno dei vasi dove crescono, sfruttando la forza dei loro elementi, così da permettere la concimazione del terreno.

  • Per eliminare le macchie: I fondi di caffè sono degli utili alleati contro le macchie su mobili e pavimenti.

  • Come antiodore: il caffe è ottimo per eliminare odori sgradevoli, lo si si può avvolgere in piccoli pezzi di stoffa e metterlo all’interno di armadi e cassetti



L’aceto:

  • Per lavare senza graffi l’argenteria, è sufficiente tenerla immersa qualche tempo in acqua calda e aggiungere due cucchiai d’aceto e uno di bicarbonato di sodio per ogni litro d’acqua;

  • Potrete utilizzare l’aceto di rose, ecco come prepararlo: mettete alcuni petali di rose in una bottiglia e versateci dentro dell’aceto bollente. Tappate e lasciate qualche giorno al sole, ed ecco pronto l’aceto di rose, che dovrete tenere sempre a portata di mano e utilizzare in caso di orticaria e scottature;

  • Carpe e tinche hanno spesso sapore di fango. Per eliminarlo occorre mettere questi pesci per qualche tempo a bagno nell’acqua, versandovi sopra una generosa dose di aceto bollente.


Inoltre la “nonna” ci insegna che:

Per la cura dei capelli:

  • UOVA (di gallina): l'ingrediente è in questo caso nutritivo e ha il vantaggio di amalgamare ed emulsionare gli altri elementi che eventualmente potrebbero comporre un impacco. L'uovo, usato da solo, spalmato sui capelli li rinvigorisce; veniva usato nelle stagioni intermedie, quando la caduta dei capelli stessi era più frequente e facile. Solitamente si usavano i tuorli.

  • LIMONE: il succo di limone ha proprietà lucidanti, rende i capelli brillanti. Non è però adatto a tutti i tipi di capelli. Spesso viene raccomandato a chi ha i capelli grassi e, invece, se ne sconsiglia l'utilizzo a chi ha capelli aridi, perché secca il capello.

  • OLIO (d'oliva): importante in primo luogo per l'idratazione e per l'effetto riparatore che può avere soprattutto su capelli secchi. Create un impacco con l'aggiunta di qualche cucchiaino di miele per nutrire maggiormente i capelli.

  • MIELE: il colore biondo del miele forse ha contribuito a far sorgere una serie di credenze intorno al suo potere schiarente e riflessante sui capelli. E’ ottimo da aggiungere a vari impacchi casalinghi o maschere fai da te, per la cute, soprattutto per quella del viso.

  • CAMOMILLA: ha di sicuro un effetto schiarente ed emolliente. I fiori di camomilla si usano durante l'ultimo risciacquo, per schiarire capelli già naturalmente biondi o castani.

  • SUCCO DI MELE: anziché applicare il solito balsamo dopo un lavaggio, applicate del succo di mele renette e vedrete che manterrete più a lungo la piega e i capelli acquisteranno vigore.

  • L’INFUSO DI FOGLIE DI MENTA: il modo più semplice per utilizzare la menta piperita per stimolare la crescita dei capelli è un infuso: in 2 tazze di acqua calda, prendere due cucchiai di foglie di menta fresca o un cucchiaio di foglie di menta essiccata. Coprire e lasciare riposare fino a che diventa freddo, poi filtrare il tè e metterlo in una bottiglia. Per l’applicazione, mettete il tè alla menta direttamente sul cuoio capelluto, mentre si massaggia leggermente, lasciate agire mezz’ora e poi lavate i capelli. È possibile ripetere la procedura quattro volte la settimana, l’infusione che rimane si può conservare in frigo per la volta successiva per la durata di una settimana, poi va buttata.


Per la cura della pelle:

  • ACETO BIANCO: versate poche gocce di su un batuffolo di cotone e poi applicatelo per qualche minuto sul brufolo, esercitando una leggera pressione. In questo modo, dovreste accelerarne la scomparsa;

  • LIMONE: il metodo è identico a quello usato per l’aceto;

  • AGLIO CRUDO: Prendete delle fettine di aglio crudo e strofinatele sul brufolo e sugli eventuali punti neri di cui volete liberarvi; nonostante il cattivo odore, l’aglio vi aiuterà a ripulire e purificare la pelle;

  • SUCCO DI LIMONE: appena salato è un rimedio molto efficace per schiarire le lentiggini;

  • OLIO: per eliminare dal proprio viso tracce di maquillage basta utilizzare un batuffolo di cotone imbevuto d’olio;

  • SUCCO D'ARANCIA: è un ottimo tonico per il viso, rende la pelle liscia ed elastica e migliora il colorito.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu