Piante aromatiche: il basilico - TUTTI PER UNO CIBO PER TUTTI

Vai ai contenuti

Menu principale:

Piante aromatiche: il basilico

L'orto sul balcone > Piante aromatiche

Basilico
Ocimum basilicum


Il basilico è una pianta erbacea annuale, appartenente alla famiglia delle Lamiaceae, normalmente coltivata come pianta aromatica.
Originario dell'India, il basilico è utilizzato tipicamente nella cucina italiana e nelle cucine asiatiche, per via del marcato profumo delle sue foglie che, a seconda della varietà, può essere più o meno dolce o pungente.
Il basilico deve essere utilizzato fresco e aggiunto alle pietanze all'ultimo momento poichè la cottura ne attenua velocemente il sapore e il profumo; essiccato perde completamente il suo sapore, cosa che non accade se surgelato (trattamento che permette di mantenere anche per mesi interamente il suo sapore).
In frigorifero si può conservare per qualche giorno, avvolto in un canovaccio da cucina.  
Tra le preparazioni che lo utilizzano, molto conosciuto è il pesto genovese, ottenuto pestando in un mortaio foglie di basilico con pinoli, aglio, olio di oliva e formaggio.
Il suo olio essenziale è utilizzato per la preparazione di profumi e liquori;  è inoltre un ottimo repellente per le zanzare.
Il basilico cresce bene quando il sole è abbondante e la temperatura tra i 20 °C e 25 °C, gradisce annaffiature frequenti, ma con un suolo ben drenato, in quanto i ristagni d'acqua sono dannosi per le radici.
Il periodo di fioritura è tra giugno e settembre.
Le piante di basilico devono essere regolarmente cimate, asportando gli apici vegetativi e i fiori, per consentire una crescita rigogliosa e per allungare il ciclo di vita, che termina con la produzione dei semi.
Una pianta di basilico sul balcone vi fornirà foglie fresche per le vostre preparazioni estive.

basilico
orto sul balcone
 
Torna ai contenuti | Torna al menu